Kawasaki, che aveva dominato libere, qualifiche e Superpole arriva terza. Rea e compagni sembravano essere tra i favoriti per il successo, ancora di più dopo aver preso il comando della corsa dopo un’ora dal via.  Purtroppo con una serie di errori dal calcolo dei consumi e in seguito anche la caduta di Johnny sul bagnato, sono svanite le speranze di vittoria.

Un vero peccato!